La La Land Tra Sogno e Realtà

La La Land Tra Sogno e Realtà

15 Maggio 2020 Off Di Claudio Brugnoli

Damien Chazelle, regista di appena 34 anni presenta il suo secondo film dicendo di questo: “Un film per i folli ed i sognatori” Così la regista apre a quello che poi sarà vincitore di ben 6 Premi Oscari.

Ci troviamo d’accordo con la regista, perché La La Land non è solo una storia d’amore tra i due protagonisti, ma è una storia fatta di sogni, di ambizione, di coraggio e di realtà e tutte queste cose si miscelano meravigliosamente all’interno della pellicola, risultando anche una storia di cinema, autocitandosi e riuscendo in tutto.

Queste autocitazioni avvengono lungo tutto il film, attraverso menzioni particolari a grandi musical che hanno fatto la storia di Hollywood ma anche attraverso i dialoghi dei personaggi e delle ambientazioni del film.

Trama La La Land

Il film è il racconto della storia d’amore tra due ragazzi, Sebastian, musicista Jazz, e Mia, aspirante attrice, questi due si incontrano, anzi meglio dire scontrano, per la prima volta sull’autostrada di Los Angeles. Dopo un provino andato male di Mia le amiche la convincono di andare ad una festa, mentre torna a piedi viene attratta da una musica ed entra nella locale dove a suonarla è Sebastian che, suonando un improvvisazione jazz che non piaceva al proprietario del locale, viene licenziato sotto gli occhi di Mia.

I due iniziano ad incontrarsi un’altra volta e comincia una frequentazione amichevole fino ad innamorarsi. Entrambi però parallelamente sono impegnati a inseguire le proprie ambizioni e i propri sogni e proprio questi ostacolano la storia d’amore dei due giovani.

Tra Sogno e Realtà

Tutta la durata della pellicola è inseguita dai sogni dei protagonisti che vanno in contrapposizione con la realtà che stanno vivendo, vedendola spesso come compromesso così da ritornare alla vita reale ricordando che essa non è un film che può essere girato a piacimento.

Molto suggestiva la scena in cui, in una sala cinematografica, i due protagonisti guardano loro stessi costruire una vita insieme con una casa, un figlio e la creazione di una famiglia. Mentre noi guardiamo loro e sogniamo, a loro volta i due protagonisti sognano guardando sé stessi. Proprio perché quando sei al cinema entri in un mondo fantastico dove tutto ciò che il grande schermo ti propone può succedere davvero, credi che tutto sia reale.

La La Land: Emma Stone e Ryan Gosling

Tra sogno e realtà c’è anche il genere stesso della pellicola, un Musical unione proprio delle passioni e dei sogni di Mia e Sebastian, essere attrice per l’una e musicista per l’altro.

Curiosità del Film

  • Il titolo del film è un riferimento alla città di Los Angeles L.A., città preferita di Chazelle. In La La Land anche l’ambientazione è diventata un personaggio romantico, come i due protagonisti del film.
  • Ecco i motivi per la quale la scena iniziale è ambientata su un autostrada. Cosa fai quando stai in macchina da solo o accompagnato da qualcuno? Molte persone ascoltano musica, canticchiando anche la canzone ascoltata, altri invece non accendono la radio e sognano, si esatto sognano, ognuno il suo sogno, quindi quale posto migliore per far incontrare due sognatori come Sebastian e Mia?
  • Per la scelta dei due protagonisti la regista ha voluto formare una coppia indimenticabile. “L’idea è stata quella della vecchia Hollywood di creare una nuova coppia, una coppia iconica”, commenta Chazelle. Così si è pensato che Ryan Gosling ed Emma Stone fossero quanto di più simile a quelle coppie Hollywoodiane.
  • L’attore Ryan Gosling si è sentito subito entusiasta della chiamata al film in quanto era un suo sogno poter recitare in un Musical. Tanto è vero che non c’è nessuna controfigura dell’attore, la sua preparazione è stata meravigliosa, per tre mesi a studiare pianoforte e danza moderna.
  • I personaggi di Mia e Sebastian si cambiano abito cinquanta volte.
  • La regista  Chazelle ha scritto la sceneggiatura nel 2010 ma non trovò nessuno che finanziasse il progetto, solo dopo l’uscita del suo primo successo Whiplash nel 2014, il progetto ottenne grande interesse.

Considerazioni Finali

La Trama è molto semplice, un film che parla di realtà ma lo fa impersonificando la finzione attraverso il cinema, un film direi quasi magico. Vedere il cinema come sogno, dove tutto può essere possibile. Ma  è anche una riflessione su quello che è stata una realtà alternativa, dove i due, grazie a dei compromessi sarebbero riusciti ad essere felici.

fonte: https://www.movieblog.it/recensione-la-la-land-tra-sogno-e-realta/